Osservarti mentre crei

Un sistema utile per sfruttare la propria creatività è tenere debita nota non solo degli spunti da ulteriormente utilizzare per un racconto o comunque una storia, ma anche e soprattutto delle condizioni fisiche e ambientali in cui ti sei trovato mentre quella determinata buona idea ti è venuta. Se riesci a individuare delle situazioni che per te sono ottimali per la tua creatività non hai che da ricrearle per avere una maggior possibilità di essere produttivo.

È importante per esempio sapere se sei più creativo al mattino o al pomeriggio o alla sera, se l’idea p venuta quando sei tranquillo o sotto stress o mentre eri impegnato in altra attività, se si trovavi steso nel tuo letto mentre si stavi per addormentare o mentre ti stavi lavando la faccia oppure passeggiavi o guidavi la macchina.
Occorre infatti ricordare che le condizioni che tu ritieni ottimali o la situazione che tu ritagli nell’ambito della tua giornata per poter scrivere non abbiano nulla a che vedere con la tua creatività. L’ideazione ha percorsi imperscrutabili, insondabili e soprattutto non spiegabili. Ma non per questo tali meccanismi un po’ misteriosi non sono replicabili una volta che si è compreso quando e dove accadono.

Diversa dalla ideazione, che come si sa si esaurisce in un momento, paragonabile a un fulmine nel processo creativo che può essere comparato invece alla durata di una tempesta, è tutto il lavoro che vi è attorno e che va dallo sviluppo dello spunto sino alla stesura definitiva della trama passando attraverso la caratterizzazione dei personaggi le revisioni e le correzioni. Mentre la buona (o le buone idee) da cui partire è più simile a una mera scintilla, tutto il resto è un fuoco ben avviato che ha bisogno di molta legna per ardere nel tuo caminetto.

Il lavoro concreto, quello di cui il tuo scritto letterario avrà concretamente bisogno, diversamente da quella della ideazione, potrà e dovrà essere svolto con assiduità, quasi una meticolosità impiegatizia. Avrà bisogno di una location ottimale, certo, (tipo una stanza appartata con musica di sottofondo e il gatto sulle ginocchia se è questo che ti serve) ma la tua produzione sarà più metodica, meno sottostante ai capricci precari della creatività e della originalità.

Per saperne di più leggi il libro –> Scrittura Creativa : Istruzioni per l’uso