La trasgressione del correggere

Scrivere è un insieme inestricabile di emotività e razionalità.

Nasce e procede per idee, per lampi creativi, per inaspettati insight ma si consolida subito dopo, come il magma che si raffredda una volta fuoriuscito dal cratere che lo ha eruttato, nel trovare la sua struttura, nel prendere forma attraverso la disciplina acquisita, nell’essere plasmata dall’esperienza e dall’applicazione di una multiformità di saperi.

È un uroboro arcaico, insomma, dove anche se si potesse comprendere dove si trova l’inizio del processo creativo e dove la fine, rimarrebbe tuttavia difficile e complesso riconoscere al suo interno di quali segmenti distinguibili (emotivi e razionali) è composto.

Leggi tutto l’articolo

Lascia un commento